SPECIALE – Esposizione: “I bastioni, il portico e la fattoria”; le radici del territorio nelle sue architetture. I tesori nascosti e poco conosciuti del territorio della valle del fiume Po tra Cremona, Mantova e Ferrara sono saliti alla ribalta internazionale attraverso la mostra I Bastioni, Il Portico e La Fattoria che, dopo l’apertura cremonese, ha fatto tappa a New York e ora a Parigi. Artefice del progetto, che valorizza le tipiche ville fortificate, è la società CentroPadane. A illustrare le caratteristiche di questa importante iniziativa, Francesco Acerbi, Direttore Generale di CentroPadane.

L’esposizione prevede la presenza di otto modelli lignei di alcune ville del territorio. Si tratta di riproduzioni realizzate in scala 1:33, minuziose e dettagliate, le quali evidenziano i tratti caratteristici delle residenze di campagna che hanno segnato la storia. Ad essere presi in considerazione sono edifici ancor’oggi esistenti, immersi nella bassa padana. Si entra così nel cuore di opere d’arte quali la villa Boffalora a Busseto, la palazzina di Pontevico, la villa di Ludovico Schizzi a Casteldidone, la villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce, la palazzina di Marmirolo, la villa Albergoni di Moscazzano, la villa Affaitati a Grumello Cremonese e il palazzo di Mesola presso Ferrara.  L’itinerario virtuale fra questi edifici si amplia anche attraverso animazioni in computer grafica che i visitatori possono manovrare personalmente, tramite touch screen, una sezione fotografica e importanti contributi scientifici, anche filmati, di studiosi di fama mondiale.  Gli edifici presi in considerazione sono tesori nascosti e poco conosciuti del territorio della valle del fiume Po, tipiche ville pseudo- fortificate risalenti al Cinquecento. In queste costruzioni convivono un aspetto ludico, di delizia ed uno che riporta ai caratteri di vero e proprio baluardo difensivo, con torri merlate, fossati e ponti levatoi. Il titolo della mostra riporta però alla loro vocazione produttiva, in quanto centri agricoli, sebbene edificati secondo canoni volti all’esaltazione del Bello.   L’esposizione I bastioni, il portico e la fattoria è in tournee dal 2010. In seguito alla grande apertura a Cremona, ha fatto tappa a Manhattan, ospitata presso la Casa Italiana Zerilli Marimò della New York University. Dopo Parigi tornerà nel Belpaese e soprattutto sotto l’ombra del Torrazzo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata