L’indignazione generale che ha provocato il “caso Daniza” sta cominciando a dare i primi frutti: il Procuratore Capo di Trento, per garantire imparzialità e chiarezza, ha dato incarico di eseguire l’autopsia all’Unità Forense Veterinaria del Ministero della Salute e, per quanto riguarda i cuccioli, la Provincia di Trento è stata esautorata dal loro controllo: la gestione è passata al Corpo Forestale dello Stato. Continueremo a seguire questa vicenda che tanto sdegno e tanta rabbia ha provocato in tutti noi e, contemporaneamente, approfondiremo le questioni legate allo scempio ambientale che si sta prospettando in una delle zone più belle del trentino, la Val Rendena.

Intanto sentiamo le novità da Massimo Vitturi, responsabile nazionale del settore fauna selvatica della Lav

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata