Domenica 26 ottobre, in via Lungolago, a Iseo (BS), avrà luogo il presidio in difesa della Riserva naturale denominata “Torbiere”. La Lac, Lega per l’abolizione della caccia, fa sapere che l’obiettivo è quello di testimoniare e informare, una volta di più, l’attività abusiva dei capanni da caccia (sia galleggianti che su terraferma) che accerchiano questo paradiso e che sono illegali da decenni. La legge regionale n°26/1993, art.25, comma 7, vieta d’impiantare appostamenti fissi di caccia a distanza inferiore a quattrocento metri dai confini delle riserve naturali e non fa salvi abusi e privilegi. Le autorizzazioni hanno, per legge, una scadenza, prima di tre anni e poi di dieci e l’Ente gestore della Riserva regionale ha sempre espresso parere favorevole al loro posizionamento a distanza fuorilegge e anche per quest’anno, la Provincia di Brescia ha dato il via libera all’attività venatoria.

Per info: lacbrescia@email.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata