Una firma per dire basta alla macellazione dei cavalli

 

L’Italia rappresenta il primo consumatore di carne equina in Europa. Una violenza che non trova giustificazione. Per tale motivo l’associazione “Essere Animali” ha deciso di documentare e denunciare la tratta che coinvolge i cavalli e la sofferenza fisica e psicologica a cui sono sottoposti. Questi interminabili e disumani viaggi senza ritorno partono dagli allevamenti e dai mercati di Polonia, Spagna, Francia, per poi giungere nel nostro Paese e in particolare nei macelli della Puglia. Qui, ad attendere questi animali c’è la morte, preceduta da terribili istanti durante i quali, i cavalli assistono, spaventati, all’abbattimento di chi li precede. Senza la possibilità di avere alcuna via di scampo. È più che mai importante, quindi, raccogliere l’appello di “EssereAnimali” per mettere, per sempre, la parola fine a questo business che toglie dignità ai cavalli, firmando la petizione su www.change.org

Per info: www.viaggisenzaritorno.it

www.essereanimali.org

Attenzione: le immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità.