La Terra è vicina al punto di non ritorno, bisogna agire subito per evitare che il riscaldamento globale provochi conseguenze irreversibili. L’ultimo rapporto stilato dal Gruppo intergovernativo di esperti dell’Onu sul clima, riuniti a Copenaghen, è uno dei più completi e duri dal 2007 e non lascia spazio a dubbi. I governi devono impegnarsi a favore del clima per dare una speranza al Pianeta in futuro visto che dai dati emerge una situazione disastrosa. La concentrazione di gas serra nell’atmosfera non è mai stata così elevata negli ultimi 800mila anni. Per limitare a 2 gradi l’aumento della temperatura, le emissioni di gas serra devono essere ridotte fino al 70% entro il 2050 e i combustibili fossili dovranno essere abbandonati del tutto entro il 2100. Obiettivi che implicano un forte impegno nell’incremento dell’energie pulite e dell’efficienza energetica e milioni di dollari da investire nei prossimi anni. Questioni che saranno discusse nel 2015 a Parigi dove, sulla base di questo rapporto, i governi dovranno trovare un accordo per un piano d’azione globale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata