Curarsi con agopuntura, fitoterapia, omeopatia e medicina tradizionale cinese all’interno di un ospedale finalmente è possibile. E’ nato in Toscana, a Pitigliano, in provincia di Grosseto, il primo ospedale di medicina alternativa grazie ad un fondo di 100 mila. Si tratta di uno stanziamento elargito dalla regione Toscana e destinato alla medicina integrata, in cui la medicina alternativa è accostata a quella tradizionale. Il progetto è in via di realizzazione e quindi è in corso un graduale inserimento delle figure professionali competenti. Loretta Gregori

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata