Vi vogliamo raccontare la triste storia di Lola, una bellissima cagnolona di quattro anni, vittima innocente dei botti di Capodanno. Il pastore tedesco era fuggito da casa la notte del 31 dicembre, terrorizzato dai temuti botti. A differenza di altri cani che il primo gennaio scorso sono stati recuperati dai veterinari del servizio di igiene urbana dell’Azienda sanitaria di Firenze, Lola, non ha fatto più ritorno a casa, nonostante le ricerche disperate dei proprietari. Il suo corpo senza vita, è stato trovato  da alcune persone sotto il ponte di un torrente, a circa sei chilometri dalla casa da cui era fuggita, incastrato in un groviglio di tronchi. Lola è stata identificata grazie al microchip. L’animale, che non presentava lesioni esterne, è probabilmente  morto annegato, cadendo in una delle pescaie del torrente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata