Nuovo colpo di scena nella vicenda dell’allevamento di visoni ad Antegnate, nella campagna bergamasca. Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con i carabinieri della locale stazione e i tecnici dell’Asl hanno sequestrato la vecchia stalla dove erano sistemate le gabbie con gli animali. Animalisti di diverse associazioni tra cui Meta e Eital sono state le prime a denunciare Sindaco ed enti coinvolti per aver concesso delle proroghe all’allevamento nonostante il diniego della comunicazione di inizio attività. I visoni dovranno lasciare la stalla e saranno affidati alle associazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata