Martedì 31 marzo Leidaa, Lipu e altre associazioni animaliste scenderanno in piazza, a Roma, al fianco di diverse organizzazioni sindacali a difesa del Corpo Forestale dello Stato. Lo scenario delineato da Lipu-BirdLife è infatti catastrofico se dovesse essere approvato il disegno di legge “Riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche” (Atto Senato n. 1577) nel quale è  previsto l’accorpamento della Forestale alla Polizia. Un progetto definito “assurdo” e che, sempre secondo queste associazioni, “darebbe il via libera a bracconieri e inquinatori, trafficanti di specie esotiche o ecomafiosi”. Fulvio Mamone Capria, presidente Lipu, afferma la necessità di una riforma complessiva delle forze di polizia, ma è comunque contrario ad una riforma così parziale, “un provvedimento che porterà solo problemi al Paese e un’esplosione di illeciti ambientali”. Mamone Capria  afferma anche che “sopprimere l’unica forza di polizia ambientale presente nel Paese è una pessima risposta all’ecomafia, alla Terra dei Fuochi, ai trafficanti di animali selvatici, ai contrabbandieri di animali esotici, agli inquinatori dell’ambiente e a coloro che frodano il Made in Italy e i prodotti agroalimentari”. Alla manifestazione prenderà parte anche l’on. Michela Vittoria Brambilla. L’appuntamento è fissato davanti alle sedi di Camera e Senato a partire dalle ore 9.00. 

Vi ricordiamo che è possibile firmare la petizione #SalviamolaForestale al link : 

https://www.change.org/p/no-alla-soppressione-del-corpo-forestale-dello-stato

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata