Un pastore di Arco, in provincia di Trento, è stato condannato dal Tribunale di Rovereto alla pena pecuniaria di 5.000 euro, per maltrattamento di animali con aggravante della morte. Il pastore era stato denunciato dalla Lav nel 2013 in relazione al ritrovamento “di una pecora morta a causa delle bastonate e delle percosse ricevute”. “A sottolineare la gravità dell’accaduto – scrive la Lav – la decisione del giudice di disporre la conversione della pena pecuniaria in pena detentiva, qualora non dovesse pagare”.
   

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata