Fra le varie testimonianze della validità della regola del dottor Mozzi. Raccogliamo quella di Mara Gavarini, 31enne del gruppo 0 Rh Negativo. Operata 4 anni fa per una endometriosi al IV stadio (grave e infiltrante) con un intervento in laparoscopia mi sono stati eliminati focolai, noduli, cisti e aderenze, che le hanno sempre causato dolori lancinanti addominali e tutta la classica sintomatologia legata alla presenza di endometriosi. Dopo l’intervento le è stato suggerito di sottoporsi a trattamento estro-progestinico (pillola Klaira) fino a quando non avesse desiderato una gravidanza. In questi quattro anni ha notato via via un lento ritorno della sintomatologia da un po’ dimenticata: dolore pelvico nei 10 giorni che precedono il ciclo e durante, minzione eccessiva (15 volte al giorno) e difficoltà a trattenere la pipì. Gli antidolorifici, di cui negli anni ha aumentato via via le dosi, ormai non erano più efficaci. Cercando in rete si sono imbattuta in queste testimonianze e si è documentata. Un mese fa ha iniziato a seguire la dieta indicata per il gruppo zero, seguendola puntata trasmessa su Telecolor dedicata all’endometriosi. Dall’oggi al domani ha cambiato radicalmente alimentazione: via glutine, latte e derivati e ogni tipo di zucchero. Ha dato invece ampio spazio a pesce (6/7 volte a settimana), carne, legumi e verdura. Pochissima frutta (in un mese mangiata 4 volte), sostituita da semi e frutta secca. Eliminato caffè, sostituito con caffè di cicoria. Per colazione torte con farina di castagne o di grano saraceno, farina di carrube e frutta secca, senza alcun tipo di zucchero. Dopo un mese, per la prima volta in tutta la sua via, conclusa la confezione di pillola, racconta di non aver più avuto mal di pancia! Inoltre dopo una sola settimana ha smesso di fare grandi quantità di urina (ora 5/6 volte al giorno), che viene quindi trattenuta normalmente. Essendo anche allergica alle graminacee ha eliminato anche riso e mais: dopo una settimana riusciva a passeggiare nei vialoni di Milano pieni zeppi di pollini senza neanche fare uno starnuto! Racconta ora di sentirsi energica, non più stanca e felice per non essersi sentita male durante il ciclo come sempre accadeva! Vorrebbe che questa testimonianza arrivasse a tutte le donne che soffrono di endometriosi e dei suoi terribili sintomi, dei quali si sentono schiave.

Per contattare il dott. Mozzi:

Località Mogliazze, Bobbio (Pc)

e-mail: info@mogliazze.it

Tel: 0523 936633 – Fax: 0523 936633

www.mogliazze.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata