Oggi si celebra la giornata mondiale della salute mentale. In italia sono oltre 450 milioni le persone che soffrono di un disturbo mentale o neurologico o di problematiche psicosociali. Si tratta, quasi, del 12 per cento della popolazione mondiale se si considerano anche patologie psichiche come i disturbi d’ansia o dell’umore. In Italia quasi una persona su dieci di età compresa tra 18 e 69 anni ammette di soffrire di sintomi da depressione, patologia che in forma grave in Europa è tra le principali cause di disabilità.  L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma checon l’espressione salute mentale si fa riferimento ad uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, partecipare costruttivamente ai mutamenti dell’ambiente, adattarsi alle condizioni esterne e ai conflitti interni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata