Pressione alta? Con la dieta Mozzi ho risolto il problema

Sono del gruppo A RH+, ho da poco compiuto 61 anni, sono alta 1,60 m e oggi peso 63 kg. Quattro mesi fa pesavo 72 kg e così un pò per gioco e un pò per curiosità ho comprato i libri di dott Mozzi e mentre li leggevo sentivo il grande rammarico di non averlo conosciuto prima. Da quando ho smesso di mangiare pane, pasta, carne rossa, gli agrumi e tutte le solanacee, è avvenuto il miracolo: non solo sono dimagrita nei punti giusti, ma ho risolto il problema della pressione alta che mi costringeva a prendere da più di 10 anni la pastiglia giornaliera per abbassarla. A causa di ripetute gravi epistassi mi avevano tenuto in ospedale per 2 settimane e da quel dì ero costretta a curarmi. Peccato non averlo incontrato prima anche perchè oggi non avrei bisogno neanche dell’eutirox da 100 mg ogni giorno a causa della tiroidite di Hashimoto. Ma, ormai le mie ghiandoline sono diventate spugnette atrofizzate e non posso più farci niente ora. Non ho più mal di testa, le reazioni allergiche alla pelle sono sparite, il raffreddore non so più cos’è, mi sento forte, energica. E pensare che bastava eliminare alcuni cibi. Siccome a parte la tiroidite, non ho altri disturbi, ogni tanto mi concedo la pizza, il gelato al caffè e i ghiaccioli al limone e nonostante ciò ho la pressione a 115-74. Insomma sto bene. Il dimagramento procede lento, perchè sono anche molto golosa di frutta, ma è costante. Posso dire che sono veramente soddisfatta e anche le mie amiche mi fanno complimenti per la linea, avevo dimenticato come era bello non avere l’addome gonfio. Grazie Dott Mozzi, spero che la mia testimonianza sia utile perchè mi fanno imbestialire gli speculatori della salute che gli stanno facendo la guerra per metterlo in cattiva luce, quando sono loro che per non sacrificare i loro lauti guadagni fanno interventi non necessari e prescrivono medicine su medicine che ormai sempre più spesso sono a pagamento. Grazie dott Mozzi, ce ne fossero medici come Lei!