Il Gruppo Lupo Svizzera ha lanciato una petizione, già firmata da 10 mila persone, contro l’abbattimento di due lupi sul Calanda, la montagna a nord-ovest di Coira dove dal 2012 vive un’importante branco di predatori. La mobilitazione è partita come reazione alla richiesta di autorizzazione di abbattimento avanzata dai cantoni Grigioni e San Gallo all’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM). Le autorità ritengono che si siano verificati degli episodi che hanno fatto classificare il comportamento del branco come problematico. La petizione chiede di rinunciare all’uccisione dei predatori e di utilizzare metodi non mortali per spaventare i lupi nel caso dovessero avvicinarsi troppo all’abitato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata