Il canile comunale della Muratella accoglie ogni anno oltre 2 mila tra cani e gatti smarriti, abbandonati, feriti e maltrattati che vengono soccorsi, curati, accuditi, rieducati e a cui viene trovata una nuova famiglia. Per 14 anni l’Amministrazione comunale di Roma, con inspiegabile inerzia, non ha saputo emanare un bando per l’affidamento della gestione del canile e ha proceduto con proroghe su proroghe della prima convenzione. A questa situazione di continue proroghe si è deciso di porre fine con la chiusura del canile della Muratella il 31 gennaio 2016. I cani e i gatti ospitati saranno trasferiti in strutture private in cui non potranno ricevere le cure, la rieducazione comportamentale ed essere adottati. I 100 lavoratori che ogni giorno, 7 giorni su 7, si occupano di loro e ne garantiscono il benessere saranno licenziati e questo originale patrimonio di professionalità disperso e annullato. Con una petizione, lanciata su Change.org, si chiede di  annullare la decisione, di non chiudere il canile e di trovare la soluzione che garantisca la legalità, l’interesse pubblico, il benessere dei cani e dei gatti e di fermare il licenziamento dei 100 lavoratori.

Ecco il link della petizione: https://www.change.org/p/no-alla-chiusura-del-canile-della-muratella

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata