Gruppo 0 negativo, 57 anni, nel 2010 gli sono stati riscontrati piccoli noduli alla tiroide, di cui uno di ,1,4 cm. A Luigi l’endocrinologo gli ha così prescritto un farmaco per evitarne l’accrescimento. Nonostante questo il nodulo più grande si allargò di 3 ml ogni anno e, a gennaio del 2016, l’ecografia evidenziava il nodulo di 2,4 cm. Un luminare in endocrinologia mi fece capire che il nodulo era in evoluzione e che vi erano le condizioni per dover intervenire chirurgicamente per asportare la tiroide. Ma sua moglie, navigando su internet, scoprì il dottor Mozzi che, con pacatezza, consigliava una dieta specifica per gruppi sanguigni. A febbraio 2016 ha così iniziato la dieta e a maggio, dopo tre mesi, il nodulo di 2,4 cm si era ridotto di 1,4. Da qui la  volontà di invitare tutte le persone che soffrono di patologie a provare questa dieta che risulta essere molto efficace per tante persone.

Per informazioni:
e-mail: info@mogliazze.it
Tel: 0523 936633 – Fax: 0523 936633
www.mogliazze.it

2 Risposte

  1. Giorgio

    Buona sera ! Da quattro mesi circa ho sulla spalla sinistra una vasta neoformazione nodulare abbastanza grossa . Per adesso sono riuscito a fermare le bruciature e la crescita . Chiedo aiuto da voi per incontrare Piero Mozzi . Gr.sang. B+. Mi fido di Piero come me. Sono assolutamente contro di intervento chirurgico , sarà inutile.Grazie , cordiali saluti e buon viaggio nel resto della vita . Giorgio,sono siberiano. Tel. 3393619634

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata