La società bielorussa Servolux potrebbe ottenere un prestito di 25 milioni di euro, dalla Banca Europea per lo sviluppo, per l’allevamento intensivo in batteria, già vietato nella UE. Salviamo la foresta dice no ai finanziamenti pubblici per gli allevamenti intensivi e da tempo si batte contro l’agricoltura intensiva e raccomanda una dieta vegetariana – vegana. Oltre alla sofferenza degli animali, le foreste pluviali vengono distrutte per coltivare soia e mais per i mangimi. Il 75% dei terreni agricoli nel mondo sono dedicati esclusivamente all’ alimentazione del bestiame. Chiediamo alla BERS e altre istituzioni finanziarie di non concedere alcuna forma di sostegno pubblico per l’allevamento intensivo di animali. Firmate la petizione per dire no ai finanziamenti per gli allevamenti intensivi.

https://www.salviamolaforesta.org/petizione/1048/ue-no-ai-finanziamenti-pubblici-per-allevamenti-intensivi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata