Sempre meno investimenti per tutelare l’ambiente. L’industria italiana è sempre meno attenta alle innovazioni verdi a favore di quelle che sono le tecnologie di fine ciclo. Il rapporto Istat relativo al 2014 sull’argomento mette in evidenza che per la seconda volta consecutiva gli investimenti sono diminuiti segnando un -19% tra il 2013 e il 2014. Il calo interessa sia le grandi imprese (250 addetti e oltre) che le PMI ma sono quest’ultime ad aver mostrato la flessione più importante, con un meno 41,6% di impegni finanziari. Gli sforzi maggiori compiuti dalle aziende italiane sono concentrati in particolare sui trattamenti contro gli inquinamenti a valle dei processi produttivi, sulle tecnologie di depurazione degli scarichi e sul riciclo dei rifiuti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata