L’alcol è eccessivamente dannoso per il cervello degli adolescenti. Uno studio finlandese della University of Eastern Finland e del Kuopio University Hospital, pubblicato sulla rivista Addiction mette in evidenza i danni permanenti provocati dall’abuso di queste sostanze nei giovani. Vi sono diverse aree cerebrali che i ragazzi non hanno ancora sviluppato a pieno, come la zona cosiddetta frontale e la corteccia cingolata anteriore, da cui vengono elaborati gli “allarmi” come il dolore in tutte le sue forme e che e’ legata anche al controllo degli impulsi, che continuano la loro maturazione fino ai 20 anni. L’alcol va ad incidere proprio lì, interferendo sul processo di maturazione o bloccandolo. Lo studio ha preso in rassegna i dati relativi a 62 persone, adulti che avevano bevuto molto in adolescenza, in ricerche svolte in tre fasi diverse nell’arco di 10 anni, nel 2005, 2010 e 2015.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata