Gli animali provano paura, dolore, emozioni come gli umani. L’Articolo 13 del Trattato di Lisbona ha definito gli animali come “esseri senzienti”, decretando che l’Unione Europea e gli Stati membri devono tenere pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali in quanto esseri senzienti. Pertanto dobbiamo rispettare gli animali nella loro esigenza di vivere e di non essere maltrattati. Dunque, la specie umana non è la sola a provare emozioni, gioia e dolore. Dobbiamo rispettare la vita e la dignità delle altre specie ed insegnare ai giovani il rispetto per tutti gli esseri viventi. Educare i bambini al rispetto della vita animale nelle scuole può contribuire a creare una società armonica e non violenta a vantaggio di tutte le specie, umane e non umane. La petizione da firmare per introdurre il rispetto per gli animali nelle scuole è qui.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata