Sul muscolo cardiaco danneggiato vengono spruzzati direttamente due biomateriali che ne favoriscono la rigenerazione. “Dipingere” il cuore con uno spray speciale può favorire la riparazione del muscolo cardiaco dopo un infarto. Il tutto con un trattamento mini-invasivo. E’ quanto promette una ricerca condotta dall’Università della Carolina del Nord e descritta sulla rivista Tissue Engineering. Il ritrovato è a base di biomateriali che vengono spruzzati direttamente sulla superficie del cuore e formano un gel che aiuta la rigenerazione dei tessuti, senza bisogno di punti di sutura e di chirurgia a torace aperto.

 

Lo studio, sottolineano gli scienziati, costituisce un passo avanti rispetto ai cerotti rigenerativi sperimentati finora, che richiedono una chirurgia a torace aperto. I test effettuati sugli animali hanno dato buoni risultati.

Una bomboletta spray molto speciale – Gli autori del lavoro, Junnan Tang e Adam Vandergriff, si sono ispirati alle vernici spray in uso nell’industria delle costruzioni. Lo spray che hanno realizzato è composto da due biomateriali porosi che favoriscono la riparazione del cuore e che rappresentano anche un vettore per trasportare localmente dei farmaci o fattori di crescita. L’obiettivo è quello di favorire la formazione di nuove cellule cardiache.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata