Una nuova casa per 27 macachi destinati alla ricerca: il Consorzio per la Ricerca Sanitaria (Padova), già noto come Corit-Consorzio per la Ricerca sul Trapianto di Organi, per decenni attaccato dalle realtà animaliste perché sede di invasive sperimentazioni, chiude la linea di ricerca su primati e libera la colonia presente nello stabulario. Un risultato reso possibile grazie alla LAV (www.lav.it) e alla volontà e impegno di numerose parti coinvolte, innanzitutto il Consorzio, ma anche l’Università di Padova e l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie. La nuova casa dei 27 Macachi di Padova che erano destinati alla ricerca ora è il Centro di Recupero di Semproniano (Grosseto)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata