L’orso polare che muore di fame: «è solo quello che accadrà a tutti gli altri»

“È una scena che spacca il cuore, ma che abbiamo scelto di condividere per rompere il muro di apatia della nostra società”. Sono le parole del fotografo Paul Nicklen su instagram pubblicando un video straziante che mostra un orso polare scheletrico e affamato, sull’isola di Somerset in Canada. Il fotografo di National Geographic si trovava lì con il suo team di Sea Legacy quando si è imbattuto nell’orso visibilmente denutrito e alla ricerca di cibo. Questo episodio era necessario mostrarlo per ricordare a tutti quali sono gli effetti del riscaldamento globale sugli esseri viventi e sul pianeta.

GUARDA VIDEO

 

“Se la Terra continua a riscaldarsi, non ci saranno più gli orsi e l’ecosistema polare”, continua Nicklen. “Io e il mio team siamo scoppiati a piangere mentre documentavamo la morte di quest’orso. Una scena che mi perseguita ancora, ma dovevamo condividerla per abbattere il muro di apatia. È una morte lenta e dolorosa”.