La medicina di Santa Ildegarda di Bingen ed il rischio degli additivi alimentari sono gli argomenti trattati in questa puntata di laboratorio Salute. Come prima ospite in studio abbiamo avuto  Marie Noelle Urech, Certified Professional Counselor Simonton, Ideatrice e Formatrice nel metodo Ccms, fondatrice del Centro Viriditas e scrittrice (autrice del libro Ildegarda di Bingen. Ieri, oggi e domani) e docente universitaria presso l’Università di Viterbo in materia di fitoterapia di medicina Idlegardiana.

Con lei abbiamo parlato di Ildegarda di Bingen, mistica, musicista, medico, profetessa, teologa del XII secolo che ci ha lasciato una eredità ricca di conoscenza e di spiritualità, ma più di tutto è l’ampiezza della sua visione dell’Uomo ad esserci utile oggi.

Questa visione è sorretta dal basso continuo della Viriditas, concetto al quale ci siamo ispirati come linea-guida della nostra Associazione. Ildegarda associa quel vocabolo all’Energia, alla forza vitale immessa in tutta la creazione dal soffio divino. Tale forza si esprime non solo nel verde della vegetazione, all’esplosione primaverile dell’energia vitale, ma è riconoscibile a tutti i livelli, fisici e spirituali del creato, comunque si manifesti. È presente quindi nell’anima dell’uomo, poiché è il principio della vita e del movimento. Se la malattia è assenza di Viriditas, la salute ne rappresenta la piena fioritura ed espansione.

Un altro pilastro della sua filosofia di vita, che oggi denominiamo “olistica”, è quello della responsabilità che abbiamo verso la Natura e verso la nostra natura: l’uomo che prende la responsabilità della sua guarigione e della sua armonia interiore partecipa all’ordine del mondo.  Ildegarda già parlava di unità corpo, psiche e mente e di guarigione come l’esplicazione di questo dialogo e unità tra tutti i livelli del nostro essere. Cosa di cui la nostra medicina allopatica si è dimenticata, creando un industria proficua sui nostri malanni e malesseri. La visione di Ildegarda, che oggi chiameremmo “sistemica”, è quella che dobbiamo coltivare e espandere pensando anche alle future generazioni. Ciò che seminiamo oggi crea il domani.

Infine abbiamo spiegato quali sono Gli Elisir più utilizzati da Santa Ildegarda ed ancora oggi attuali.

Come seconda ospite abbiamo avuto la dottoressa Marina Mariani, laureata in scienze agrarie e da trenta anni si occupa di sicurezza alimentare. Ha collaborato con numerose industrie alimentari e tour operator, per i quali ha impostato e gestito il controllo di qualità e il sistema di auto controllo aziendale. È autrice di testi tecnico-scientifici e divulgativi sugli alimenti e tiene corsi di formazione.

Con lei abbiamo affrontato queste tematiche:

Come si presentano gli additivi alimentari in etichetta

 

Essendo contenuti in piccolissime quantità in che modo fanno male

 

 

Purtroppo il consumatore non è sempre in grado di valutare la effettiva presenza di additivi leggendo l’etichetta.

 

Gli additivi possono avere effetti negativi (da soli o per effetto cocktail)

 

Quali sono gli effetti collaterali per i più diffusi additivi che troviamo nel cibo.

 

 

Ultimamente abbiamo sentito la polemica che riguarda il glifosato. Abbiamo spiegato quali sono i dati che i consumatori dovrebbero conoscere per poter compiere scelte alimentari consapevoli. Cosa hanno in comune gli OGM con le specie agricole selezionate dall’uomo nel corso della storia. Il rischio del consumo delle varietà di frumento irradiate che si possono considerare OGM.

 

Per contattare gli sopiti della nostra trasmissione:

 

Dottoressa Marie Noelle Urech

 

www.viriditas.it

 

cell 338/3633010

Presso l’ Associazione Teepee della Luna  di Soiano del Lago  il 2 e 3 giugno 2018 si terrà un corso dedicato alla Medicina di Santa Ildegarda

Dottoressa Marina Mariani

Cell. 347/2697314

Marina.mariani58@vodafone.it

Pagina Facebook: nella borsa della spesa

Pagina Facebbok: i corsi di Marina

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata