E’ l’idrocolonterapia è l’argomento della puntata ‘Nutrirsi di salute’ ne parlano il dottor Arrigo Dianin, nutrizionista omeopata e la dott.ssa Federica Giacosa, esperta in oncologia.

L’Idrocolonterapia è un lavaggio delicato del colon, cioè della parte terminale dell’intestino. Questo lavaggio permette di eliminare le feci presenti in questo tratto, di ridurre gli spasmi intestinali, di ridurre l’infiammazione della parete, di ricambiare la flora batterica alterata e di promuovere e ripristinare i normali movimenti colici. Ognuna di queste azioni è utile per gestire i disturbi intestinali più frequenti.

Qualcosa di più sul Dottor Dianin

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1986 presso l’Università di Padova, ha frequentato la I.a scuola di Cardiologia della stessa Università e ben presto, dopo una breve tirocinio presso la Cardiologia dell’H di Padova, ha deciso, volendo dare un’impronta diversa al suo lavoro, di dedicarsi allo studio della dieta e di ogni metodo naturale che possa prevenire e curare le malattie. Dal 1996, in particolare, ha cominciato ad occuparsi di Idrocolonterapia ritenendola una pratica di grande utilità per la gestione delle più comuni malattie intestinali.
Dal 2009 al 2012 è stato vice-presidente della SICT, società scientifica onlus che si occupa della ricerca, della clinica, della divulgazione in ambito scientifico e della didattica dell’Idrocolonterapia.

Come spiega il dottor Dianin,”L’idrocolonterapia è un ottimo strumento sia terapeutico che diagnostico per riportare il colon alle sue funzioni fisiologiche. L’effetto terapeutico consiste nell’eliminazione immediata di ogni ristagno presente nel tratto colico dell’intestino, ristagni che apparentemente sono ben tollerati dall’organismo; infatti esistono individui le cui evacuazioni sono ridotte a una o due alla settimana e non sembrano accusare nessun disturbo. In realtà la formazione di feci indurite non è altro che un adattamento che il colon mette in atto per ridurre il volume delle feci che altrimenti ingombrerebbero il viscere fino ad ostruirlo. Inoltre la disidratazione delle feci sottrae materiale biologicamente trasformabile alla flora batterica nel tentativo di ridurre la formazione eccessiva di gas nei processi di fermentazione e putrefazione”.

Qualcosa di più sulla dottoressa Giacosa
Federica Giacosa è un medico olistico.  A 24 anni è diventata una delle più giovani insegnanti di yoga metodo Iyengar, ha studiato il massaggio ayurvedico, il massaggio sciamanico, la medicina macrobiotica, l’omotossicologia.

Si occupa di intestino come fulcro della salute, epratica idrocolonterapia e conduce gruppi di detox e digiuno terapeutico.

Nel 2015-2016 ha frequentato il Primo Master di Oncologia Integrata presso l’Università Marconi di Roma

Sul suo sito si legge il suo obiettivo, “contribuire alla “umanizzazione” della istruzione medica e alla presa di consapevolezza da parte dei medici della multidimensionalità dell’Essere Umano, per vedere la malattia come espressione corporea di uno squilibrio che origina interiormente nei piani profondi e si ripercuote sulle altre dimensioni dell’Essere”.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata