La catena di bar Starbucks a fine mese farà pagare nei suoi locali in Gran Bretagna un sovrapprezzo di 5 pence per ogni bicchiere usa e getta di carta. Come riferisce il quotidiano Guardian, l’obiettivo è disincentivarne l’uso e favorire invece tazze e bicchieri riusabili.

Il sovrapprezzo, battezzato con un nome mezzo italiano, “latte levy” (imposta sul latte), è stato sperimentato con successo per tre mesi a Londra. Dal 26 aprile sarà esteso in tutti i 950 bar britannici della catena.

Starbucks GB offre già uno sconto di 25 pence su ogni bevanda a chi si porta da casa la propria tazza. Ieri la catena americana, con sede a Seattle, ha annunciato che eliminerà tutte le cannucce di plastica dai suoi locali nel 2020.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata