Parte dal riconoscimento della tripla AAA per sicurezza, equità e sostenibilità energetica assegnato all’Italia dal Consiglio Mondiale dell’Energia(World Energy Council) nell’ambito del World Trilemma Index la World energy week, in programma a Milano dall’8 all’11 ottobre 2018. Si tratta di un evento internazionale – già insignito della Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica italiana – che riunisce ministri, accademici e manager del settore con l’obiettivo di rendere l’industria energetica più sostenibile ed inclusiva.

Marco Margheri è il presidente del World Energy Council Italia.

“L’obiettivo della sostenibilità e l’obiettivo di completare la transizione energetica verso un modello energetico a basso tenore di carbonio – ha spiegato – è essenziale per la lotta la cambiamento climatico e per il raggiungimento degli obiettivi che ci sono stati dati dall’Onu e dalla Conferenza di Parigi e questo è il primo pilastro con cui costruire un nuovo modello energetico. Il secondo pilastro è l’evoluzione tecnologica che, attraverso la digitalizzazione, sta cambiando il modo in cui l’energia si produce e si consuma. La combinazione di questi due fattori ci permette di immaginare un futuro con un’energia sempre più basata sulle fonti rinnovabile, sul gas come compendio alle fonti rinnovabili, per tenere in equilibrio il sistema e su consumatori attivi che diventano produttori della loro energia.”

Dall’uso del gas naturale ai Tir-filobus elettrici che verranno sperimentati sulla BreBemi, gli incontri della Energy week avranno al centro i temi di maggiore attualità per il settore tra cui, appunto, la mobilità sostenibile, con particolare riferimento al modello-Milano come hanno spiegato Raffaele Cattaneo e Marco Granelli, rispettivamente assessore regionale e assessore comunale all’Ambiente.

“La scelta di Milano – ha spiegato Cattaneo – conferma che Milano e la Lombardia sono, nel mondo, uno dei punti dove si lavora di più sulla transizione energetica e sul cambiamento climatico che sono il vero cambiamento politico di questo 21 esimo secolo e anche la scommessa per mantenere in futuro la posizione d’eccellenza e di avanguardia che la regione Lombardia ha sempre avuto nello scenario economico mondiale”.

“Milano è una città che in questi ultimi anni è cresciuta molto sulla sostenibilità – ha aggiunto Granelli – l’energia è un elemento fondamentale per la sostenibilità in particolare sul campo della mobilità con l’elettrificazione dei veicoli, dall’eBike, le bici a pedalata assistita fino alle auto e ai veicoli commerciali, è una strategia fondamentale per contrastare l’inquinamento dell’aria che è uno dei problemi principali della nostra città”.

Tre gli appuntamenti principali della Energy week milanese: l’Energy Transition Summit (Ets) previsto il 10 ottobre, l’Italian Energy Day (IED) e il World Energy Leaders’ Summit (Wels programmati in parallelo l’11 ottobre. Quest’ultimo sarà un incontro strettamente riservato ai ministri e alle loro delegazioni, presidenti, amministratori delegati e rappresentanti delle organizzazioni internazionali; già confermate una ventina di delegazioni ministeriali provenienti dall’area Euro-mediterranea, dal Medio Oriente e dall’Africa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata