Al via la petizione europea ‘Mangia originale, smaschera il tuo cibo’ per chiedere alla Commissione di Bruxelles di estendere l’obbligo di indicare l’origine in etichetta a tutti gli alimenti europei. A rischio ‘fake’ nel carrello della spesa, infatti, è un prodotto alimentare su quattro che non riporta obbligatoriamente l’origine in etichetta; e questo dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottoli, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini.

La petizione è stata lanciata dalla Coldiretti con il Commissario Europeo alla Salute Vytenis Andriukaitis, in occasione del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione.

“Dobbiamo portare sul mercato il valore aggiunto della trasparenza con l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti”, ha detto il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, nel sottolineare che “il 42% degli italiani è disponibile a pagare oltre il 10% in più pur di avere garantita l’origine Made in Italy”.

Un’iniziativa autorizzata dalla stessa Commissione europea, che punta a raggiungere l’obiettivo con la raccolta di 1 milione di firme in almeno 7 Paesi dell’Unione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata