Livelli record di inquinamento atmosferico in India, a Nuova Delhi, dopo la notte di festeggiamenti e fuochi d’artificio per la festa del Diwali, la festa delle luci.

Una foschia tossica ha avvolto la città, coprendo completamente i principali monumenti come la Porta dell’India e il Forte di Delhi, costringendo gli abitanti a girare indossando mascherine.

La visibilità stradale è scesa sotto i 50 metri e l’aria è diventata irrespirabile. “Lo smog oggi dopo il Diwali ha raggiunto dei livelli incredibili, dice Mustafa, 17 anni – io vengo sempre qui in bicicletta e non ho mai visto un inquinamento del genere”.

Non sono bastati gli sforzi della Corte Suprema per ridurre lo smog e l’autorizzazione ai giochi pirotecnici concessa per poche ore. Le limitazioni non sono state rispettate, si è fatto festa con gli spettacoli luminosi in cielo per tutta la notte.

Nuova Delhi è la città più inquinata del mondo secondo l’Oms e i livelli di qualità dell’aria, indice che combina gas nocivi e particolati, hanno toccato quota 526: ogni livello oltre i 500 può causare gravi problemi al cuore e ai polmoni. I medici hanno consigliato di evitare attività all’aperto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata