“Questo mercoledì faremo l’ultimo incontro al Cdm per poter depositare presto, nel giro di pochi giorni, la legge ‘salva-mare’: una legge vigorosa contro la plastica monouso”. Così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa intervenendo a Tg2 Italia.

“L’Italia – aggiunge Costa – intende anticipare la direttiva Ue”, con delle norme che saranno le prime su questo tema.

“Ho iniziato la campagna ‘plastic-free’ il 4 giugno, il giorno dopo il mio insediamento – osserva Costa – l’Italia è per due terzi bagnata dal mare; quest’ultimo è una grande risorsa sia ambientale che economica per il nostro Paese”.

Costa sottolinea che “ridurre la plastica monouso significa anche ridurre i costi di disinquinamento”, tema che per esempio in Manovra viene sostenuto con il credito d’imposta. La legge in questione – osserva il ministro – “migliora il dato ambientale” dal momento che la direttiva Ue ridurrebbe le emissioni di CO2 in atmosfera: si può così “contribuire al taglio delle emissioni non solo con i veicoli elettrici ma anche con l’eliminazione della plastica monouso”, e con “la differenziata”.

“Un Pianeta migliore – conclude Costa – lo stiamo costruendo adesso per regalarlo ai nostri figli e nipoti”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata