Gran finale, venerdì sera 19 aprile al Teatro Elfo Puccini di Milano, del primo “Poetry Slam Coop Lombardia” organizzato dalla LIPS – Lega Italiana Poetry Slam in collaborazione con la cooperativa: poeti giovani e divertenti si sono misurati con le parole chiave del pensiero della cooperativa, da sempre attenta alla solidarietà, alla lotta allo spreco, all’ambiente, alla sostenibilità.

La poetry slam, nata in America e diffusasi solo recentemente in Italia, è poesia performativa: una sfida tra poeti dotati solo di microfono, voce e gesti, che prevede una performance di tre minuti. La giuria, composta da cinque persone scelte casualmente tra il pubblico, è chiamata a valutare ogni performance assegnando un punteggio da 1 a 10. Un modo semplice, ma divertente per farsi catturare dalle parole, per riflettere, ridere, piangere, emozionarsi.

Al teatro Elfo Puccini di Milano una sala gremita di giovani appassionati alla poesia ha applaudito i primi due classificati, selezionati grazie al torneo in quattro tappe che ha visto 18 poeti provenienti da gran parte dell’Italia.

Ospite musicale d’eccezione Murubutu, perché anche il rap è una forma di poesia.

A fare da conduttori alla sfida due maestri di cerimonia, protagonisti fondamentale dello spettacolo al Teatro Elfo Puccini e fondatori della LIPS, la lega italiana poetry slam, nata nel 2013.  Ad oggi in Italia la scena della poesia orale e performativa è in forte crescita e si sta sviluppando con successo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata