Stop alla sperimentazione animale, in corteo a Parma per liberare i macachi

Per dire stop alla sperimentazione su sei macachi dell’Università di Parma che, secondo il progetto Light Up dell’Università di Torino e dello stesso ateneo ducale, per cinque anni saranno sottoposti a immobilizzazione forzata e asportazione chirurgica di aree della corteccia visiva con lo scopo di renderli clinicamente ciechi per ricreare un modello animale per studiare le persone affette da blindsight, ovvero che abbiano perso la vista a causa di un danno cerebrale, erano in tanti, sabato scorso, a Parma.

40 le associazioni presenti, con Animalisti Onlus e Lav impegnate anche nell’organizzazione e più di 900 le persone che hanno sfidato il caldo di luglio per far sentire la loro voce.

Tutti si chiedono il motivo per cui sia ancora oggi possibile studiare su un modello animale non validato e perché si dovrebbero perdere 5 anni e spendere più di 2 milioni di euro di soldi pubblici per condannare così brutalmente degli animali. Tra queste, la dottoressa Michela Kuan, biologa e responsabile nazionale dell’area di ricerca senza animali della LAV.

L’appuntamento con lo speciale dedicato alla manifestazione andrà in onda questa sera alle ore 20.10 su Telecolor e contemporaneamente in streaming su www.telecolor.net e in diretta Facebook su Telecolor GreenTeam.

Vi aspettiamo!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata