Nuovi strumenti di automonitoraggio della glicemia sempre più “friendly” e a misura dei nativi digitali, tecnologie più piccole e performanti che facilitano la vita dei pazienti affetti da diabete. Ma il loro corretto uso necessita regole ancora da scrivere. Ecco perché la Società Italiana di Diabetologia (SID) ha redatto un documento di consenso su questi nuovi strumenti intelligenti di automonitoraggio per analizzarne i pro e i contro. Fondamentale, secondo i diabetologi, evitare il fai da te del paziente. Il professor Agostino Consoli, presidente eletto della Società Italiana di Diabetologia dà alcuni consigli a coloro che utilizzano questi nuovi strumenti di automonitoraggio della glicemia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata