Un investigatore dell’organizzazione Essere Animali ha lavorato sotto copertura in un allevamento intensivo di 56.000 galline destinate alla produzione di uova e, con una telecamera nascosta, ha filmato comportamenti violenti degli operatori nei confronti degli animali e l’uccisione delle galline malate, colpite con un bastone e lasciate agonizzare per diversi minuti. Da qui è scattata la denuncia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata