“Sprecare meno, consumare meglio”: il Salon du Vrac a Parigi

“Sprecare meno, consumare meglio”. E’ lo slogan del “Salon du Vrac”, la fiera anti-spreco organizzata a Pantin, alle porte di Parigi, e giunta alla terza edizione. Si tratta di una manifestazione nazionale che riunisce tutti gli attori della filiera dell’alimentazione sostenibile. Tra gli stand che propongono alimenti bio, cibo packaging free, libri sul tema e dibattiti sullo spreco, si parla soprattuto dell’acquisto di prodotti all’ingrosso e senza imballaggio.

“Gli alimenti sfusi rappresentano una risposta alle attese dei cittadini. La gente vuole riprendere il controllo sui propri consumi, vogliono sprecare meno, mangiare meglio, consumare meglio, ridurre la mole della loro spazzatura e vogliono anche sapere cosa stanno ingerendo – ha spiegato Celia Rennesson, cofondatrice di di Réseau Vrac, che organizza la fiera. “Quindi vogliono controllare i prodotti che acquistano, la quantità anche gli imballaggi”

Benché stia crescendo la consapevolezza attorno allo sperco alimentare e alla spesa all’ingrosso con prodotti sfusi, secondo Rennesson, ancora c’è molta diffidenza tra la gente

“Non è pratico, dicono in molti. Ma la praticità arriva insieme all’innovazione. Il Salon serve proprio a questo, offrire delle soluzioni pratiche e innovative per rendere l’acquisto all’ingrosso il più facile possibile”, ha aggiunto.

Secondo una indagine Nielsen in Francia il segmento di mercato dei negozi che propongono soluzioni anti-spreco è in crescita vertiginosa: ha registrato un +41% tra il 2018 e il 2019 con un giro d’affari di 1,2 miliardi di euro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata