Riduzione della mortalità del 65% e eliminazione del virus nel 90% dei casi. La trasfusione di plasma iperimmune in anziani ricoverati nelle Rsa e affetti da Covid si è rivelata estremamente efficace. Lo studio avviato dall’Asst di Mantova, il primo a livello mondiale di questo tipo, è partito nell’aprile del 2020 su 22 ospiti nella Rsa privata di Green Park di Mantova. Tutti gli over 80 avevano contratto il covid 19 di grado moderato o severo e sono stati trattati precocemente con unità di plasma iperimmune ad alto titolo. Età media dei pazienti trattati con plasma iperimmune è di 87 anni e si tratta, nella maggior parte dei casi di persone con comorbilità e immunodepresse. Il plasma iperimmune in Italia non è autorizzato come cura, ma solo per le sperimentazioni e per interventi compassionevoli, invece come dimostra anche questo studio e come precisa la stessa equipe di ricercatori funziona ed è privo di effetti collaterali.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata