Non usa mezzi termini il pedagogista Daniele Novara che in uno speciale in studio, intervistato dalla giornalista Loretta Gregori, dichiara : ‘’la didattica a distanza seppellisce la scuola” e ancora ‘’ i bambini infelici si ammalano’’.

Novara , fondatore del centro psicopedagogico con sedi a Piacenza e Milano, punta il dito contro le lobby delle piattaforme che insieme ai produttori dei videogiochi hanno incassato milioni ai danni della salute delle nuove generazioni e dice no al protrarsi della dad di cui si parla anche per l’anno prossimo.

C’è il forte rischio che le scuole superiori non riescano a rientrare nei limiti posti di alunni a classe. Difficile che vengano ridotte a soli 20 studenti quando in media il numero si aggira intorno ai 28 ragazzi per classe.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata