Oggi, per tre macachi si sono aperte le porte delle gabbie del laboratorio di Verona e sono stati trasferiti presso il Centro di recupero di Semproniano (Grosseto), dove saranno inseriti nel progetto di riabilitazione che coinvolge già i quasi 50 macachi provenienti dalle Università di Modena e Padova, oltre a 9 primati provenienti dall’Istituto Superiore di Sanità. Dunque, anche l’Università di Verona ha deciso di abbandonare per sempre la sperimentazione sulle scimmie: un risultato reso possibile grazie alla volontà di Istituzioni e mondo accademico che prevedeva la liberazione dell’intera colonia di macachi detenuti negli stabulari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata