Sono stati fatti oltre 8500 gli esami cardiologici in meno durante la pandemia nella sola città di Cremona. In tutti gli ospedali lombardi sono saltate migliaia le visite in meno con un calo del 40% rispetto al 2019. Secondo il consigliere M5S Marco Degli Angeli, che ha fatto una richiesta di accesso agli atti a tutte le Asst lombarde, il dato è allarmante. A Cremona le prime visite sono diminuite del 53,35 % mentre quelle di controllo del 22% circa. Un colpo al cuore per i malati cronici che hanno perso importanti mesi per tutelare la propria salute dal momento che le malattie cardiovascolari sono tra le prime cause di morte.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata