A otto mesi dalla lettera del governo con richieste di correzione della riforma sperimentale sanitaria del 2015, ancora non esiste un testo di legge sul quale avviare il confronto in Regione Lombardia. L’approvazione della bozza della legge, prevista per lunedì 19 luglio, è slittata al prossimo giovedì. Un ritardo che si profila, secondo l’opposizione in consiglio, come una profonda spaccatura tra la vicepresidente Letizia Moratti e la Lega e che rischia di procrastinare ancora una questione così importante e che riguarda la salute dei cittadini lombardi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata