La situazione ambientale che sta vivendo il nostro Paese in questi ultimi mesi è drammatica. Diverse regioni bruciano e la siccità sta creando una gravissima crisi idrica. Molti animali si stanno spostando e concentrando nelle poche aree in cui permangono raccolte d’acqua oppure, quelli sopravvissuti agli incendi, in aree inusuali e poco favorevoli. Da qui arriva l’accorata lettera appello che l’Associazione Gaia Animali e Ambiente ha inviato al ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani per chiedere uno stop alla stagione venatoria alle porte. Molte Regioni oltre a non aver tenuto in considerazione questo stato di emergenza, hanno previsto nei loro calendari venatori preaperture della stagione già a settembre per alcune specie come, per esempio, la provincia di Brescia dove si tornerà a sparare dal 4 settembre.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata