Si tratta di un traguardo fondamentale per le lotte a favore dei diritti degli animali. Per la prima volta l’Italia dice no alle pellicce, vietando l’allevamento degli animali a questo scopo a partire dal prossimo anno. Una bella notizia che ora deve essere un esempio per altri Paesi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata