Il governo chiede risarcimento alla compagnia petrolifera Repsol

Un pubblico ministero e funzionari ambientali stanno indagando sull’ “enorme impatto” della fuoriuscita di petrolio sulle acque e sulle specie delle spiagge peruviane.

Il governo del Perù ha chiesto un risarcimento alla compagnia petrolifera spagnola Repsol per i danni causati dalla fuoriuscita di 6.000 barili di greggio sulle coste del Paese.

La fuoriuscita di petrolio è stata attribuita dalla compagnia alle conseguenze dell’eruzione vulcanica nelle isole Tonga.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata