Pacchi e scatoloni pieni di cibo, pannolini, beni di prima necessità: i cremonesi hanno aderito in maniera cospicua alla raccolta promossa dalle Acli, Associazioni Cristiane lavoratori Italiani, a favore del popolo ucraino ed hanno fatto pervenire in breve tempo una grande quantità di generi alimentari. In particolare adesso viene lanciato anche un nuovo appello per raccogliere farmaci da portare, insieme al resto, al confine dell’Ucraina settimana prossima. 

Paola Talamazzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata