I disturbi affettivi stagionali: dalla natura un grande aiuto (magnolia e loto)

Il Disturbo Affettivo Stagionale è una delle sindromi meno conosciute e più difficili da diagnosticare. Si tratta di un vero e proprio disordine psicofisico che porta a diverse alterazioni dell’umore e si manifesta durante i cambi di stagione, soprattutto l’autunno.

L’alterazione umorale ha a che fare con diversi livelli di melatonina e serotonina. La ghiandola pineale, situata al centro del cervello, controlla l’orologio biologico del corpo e il ritmo sonno-veglia attraverso la produzione della melatonina, che avviene soprattutto di notte durante il sonno. Quando i giorni invernali diventano più bui, i livelli di melatonina aumentano e diminuiscono quelli di serotonina.

Per contrastare questo disturbo diventa importante mantenere uno stile di vita sano, affidarsi alla psicoterapia e alla fitoterapia. La natura infatti offre una serie di sostanze naturali importanti per affrontare questa sindrome che è molto più diffusa di quello che si possa immaginare.

Di questo argomento parla la dottoressa Giusy Messina in una puntata di “Dialoghi tra psicologia e medicina: le scoperte della PNEI”. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata