Il 15 marzo di ogni anno è la giornata del fiocchetto lilla, di sensibilizzazione sui disturbi alimentari. Quest’anno è stata l’occasione per focalizzare l’attenzione sui numeri di questo fenomeno che sono in costante escalation. Complice la pandemia i casi di disturbi alimentari sono aumentati del 40% e la richiesta di sostegno del 50%. Inoltre l’età dei pazienti si abbassa costantemente arrivando a coinvolgere persino bambini e bambine di 8 o 9 anni.

Da un anno a questa parte Regione Lombardia si è dotata di una legge specifica che prevede il potenziamento di tutti i percorsi di cura relativi a queste problematiche. Si tratta di una norma che consente orientarsi nel difficile percorso di cura da intraprendere.

Nella puntata di Vivere in Salute, la vicepresidente della commissione sanità di Regione Lombardia Simona Tironi e il dottor Mario Lombardi, psichiatra e già direttore del centro pilota sui disturbi alimentari di Gussago nel bresciano, illustreranno questa patologia che rappresenta, dopo gli incidenti la seconda causa di morte tra i giovanissimi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata