Gli eventi naturali estremi affascinano e intimoriscono l’umanità. Questi eventi possono essere classificati in varie categorie: quelli geofisici, idrologici, meteorologici, climatici, biologici e extra-terrestri (o spaziali). Grazie all’avvento della tecnologia e soprattutto dell’era satellitare, è stato possibile registrare anche molti parametri tipici di tali manifestazioni naturali e comprenderne così la relativa forza devastante.

In questa puntata andremo a scoprire quali sono stati i terremoti più forti, gli tsunami più alti, le eruzioni vulcaniche più imponenti, i tornado più disastrosi. Oltre a ciò andremo a scoprire un fenomeno naturale ancora poco studiato, ossia le tempeste di sabbia. Come interagiscono con gli ecosistemi? Perché e in che modo le tempeste di sabbia influiscono sullo stato di salute degli esseri viventi e sui cicli biogeochimici?

Infine ricordiamo che il nostro Pianeta occupa un posto ben preciso del Sistema Solare e anche nelle zone prossime all’orbita terrestre avvengono numerosi altri eventi naturali estremi che sono oggetto di studio della cosmoclimatologia. Ecco che parleremo del “tempo spaziale” causato in primis dall’attività solare e citeremo anche due nuovi eventi scoperti in questi ultimi anni: i terremoti spaziali, o space-quakes, e le CME-cannibali.

Conoscere i record di tutti questi eventi naturali estremi ci permette di approntare misure sempre più efficaci di mitigazione degli impatti e di previsione dei medesimi eventi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata