Cremona Le condizioni in cui versa il carcere di Cremona sono a dir poco allarmanti: questa la denuncia di SiNAPPe, il Sindacato di Polizia Penitenziaria, i cui rappresentanti sono venuti oggi in visita presso il penitenziario. In primis la pesante carenza di organico rende la vita impossibile alle guardie, che si trovano a gestire un numero di detenuti troppo elevato. Altra criticità è l’elevata percentuale, 75-80% di detenuti extracomunitari, che avrebbero bisogno di lavorare, ma in questo carcere non sono previste possibilità di impiego. Se aggiungiamo che la struttura è fatiscente, la situazione sanitaria molto carente, il quadro è disastroso. E’ poi previsto l’arrivo di 100 detenuti protetti, che necessitano cioè di sorveglianza particolare: dal momento che la figura del Comandante Dirigente è vacante, la situazione appare preoccupante, e con 550 detenuti la gestione sarà ancora più difficoltosa.

Paola Talamazzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata