Solo il 10/11% delle galline ovaiole sono allevate all’aperto, in condizioni che rispettano le necessità della specie. Purtroppo, nonostante l’attenzione crescente dei consumatori, la maggior parte vive invece in allevamenti a terra, cioè dentro capannoni al chiuso. Diminuiscono le galline allevate in gabbia, ma molta strada c’è ancora da fare. Lo sottolinea l’ultimo dossier pubblicato da Lav, impegnata nella battaglia per la fine dell’era delle gabbie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata