Cremona “Squallido, prima ancora che blasfemo, di una volgarità incomprensibile”. Queste le parole riportate dall’articolo pubblicato ieri da “Avvenire” in merito al gay pride di Cremona. Continua a destare indignazione quanto accaduto sabato scorso alla parata patrocinata dal Comune di Cremona. Addirittura, il prossimo sabato a Brescia, si terrà, davanti al Sagrato del Duomo, un Santo Rosario di riparazione per gli oltraggi alla Vergine Maria. Ma c’è chi si spinge oltre chiamando l’evento dello scorso sabato “Devil Pride”. Queste le parole di  Alessandro Minutella ex sacerdote romagnolo che è stato ridotto allo stato laicale per le sue posizioni critiche contro la Chiesa. Minutella è anche referente di “Radio Domina Nostra”, il canale you tube che, con oltre 2 milioni di visualizzazioni e 50 mila iscritti, fa di Minutella il prete più mediatico d’Italia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata